Seleziona una pagina

A noi mEEtaler piacciono le sfide alternative e originali, così ne abbiamo scovata una in rete (anche grazie alla nostra Violaliena che ce l’ha segnalata!), e ve ne parliamo.

«Modus Legendi»

12718236_1553574241609673_6779917238433250268_n

 

Di cosa si tratta?

Un gruppo di accaniti lettori ha deciso di contrastare il mercato editoriale, ormai standardizzato e privo di proposte letterarie non commerciali. In che modo? Facendo sentire la propria voce, con scelte di massa verso titoli letterari, di qualità e di contenuto innovativi, che sposteranno l’ago della bilancia delle vendite.

Per farlo occorre essere in tanti perché, si sa, l’unione fa la forza e insieme si diventa una massa critica che può influire sui futuri titoli editoriali.

La TOP FIVE è composta da titoli di piccole e medie case editrici che lavorano seriamente, testi di qualità che andrebbero premiati, di autori esordienti o emergenti che andrebbero fatti conoscere e che il Comitato organizzatore selezionerà con rigorosa attenzione.

  1. Il posto, Annie Ernaux (L’Orma Editore)
  2. Sul soffitto, Éric Chevillard (Del Vecchio Editore)
  3. Dalle rovine, Luciano Funetta (Tunuè)
  4. La resistenza del maschio, Elisabetta Bucciarelli (NN Editore)
  5. Il grande animale, Gabriele Di Fronzo (Nottetempo)

Entro il 31 marzo i lettori voteranno uno fra i titoli proposti (i voti on line più i voti raccolti da librerie e blog aderenti all’iniziativa) e sarà stabilito il volume da acquistare in massa, questo per incidere sulle vendite e far “sentire la propria voce”.

Il periodo per l’acquisto sarà dal 18 al 24 aprile.

Di conseguenza, sarà necessaria una presa di coscienza della grande distribuzione rispetto al volere e alle richieste dei lettori su titoli poco commercializzati e invece molto richiesti.


Punti di forza dell’iniziativa

  • Premiare case editrici medio-piccole, che lavorano seriamente, a discapito della grande editoria di massa, che propone spesso titoli assurdi e ormai standardizzati.
  • Far sentire la voce dei lettori, quelli capaci, competenti, che amano poter scegliere romanzi e proposte letterarie di buon livello.

Punti critici dell’iniziativa

  • Potrebbe non funzionare, tante belle iniziative non hanno avuto l’esito che ci si aspettava, ma almeno ci si può provare, no? 🙂
  • La lista, limitata a 5 titoli selezionata dagli organizzatori, potrebbe togliere la libertà di scelta ai lettori, costringendoli a votare i titoli prescelti a danno della propria indole. Ma chi partecipa all’iniziativa può esprimere la sua voce votando tra questi titoli quello che vorrebbe acquistare e sa anche che si dovrà adeguare alla lista di questi titoli per supportare l’iniziativa e, seppur ciò possa sembrare limitante, questo ha l’unico scopo di creare massa critica, al fine di dare forza alla richiesta di innalzamento delle proposte editoriali. Se si è d’accordo con il progetto allora si può sicuramente passare sopra questo punto.  

Il manifesto dell’iniziativa “Modus Legendi”

12800181_1552822888351475_332519827001049390_nCi sono persone che credono di poter cambiare qualcosa nel mondo. Non il mondo intero, non tutto in una volta, ma un passo alla volta, lavorando su una porzione di realtà, quella che si conosce meglio.
Innescando qualcosa nelle menti, nei cuori della gente. Mettendo a dimora un seme.
C’è un gruppo su fb, si chiama “Billy, il vizio di leggere”. L’hanno costituito due ragazzi innamorati dei libri, Angelo Di Liberto e Carlo Cacciatore. Ci hanno lavorato
per anni, giorno dopo giorno. Proponendo letture condivise, riflessioni, lanciando spunti e provocazioni.
Lo scopo del gruppo è quello di promuovere la lettura consapevole di libri con forma e contenuto alti quanto basta per portare il lettore a osservare la realtà con occhi e
mente aperti. Lo scopo è un qui e ora più densi di significato e conoscenza. E nel contempo lo scopo è un Altrove che ci riscatti di quanto ci mortifica l’animo nel
quotidiano.
Una rivoluzione culturale, senza sangue, e ve ne sono state tante nella Storia. Quante lotte per la libertà di stampa, espressione, diffusione e lettura, quanti roghi di libri
giudicati pericolosi perché portatori di verità.
Questo gruppo adesso tenta un nuovo esperimento: Tremila copie vendute di un libro che sia espressione di Competenza, Valore, Qualità, Dignità, Mestiere, Ispirazione,
Pregio.
Per fare ciò Billy esprimerà una rosa di cinque candidati possibili, in questa prima fase.
I billyni, e quanti aderiranno, voteranno, stabiliranno quale acquistare. Si è deciso di coinvolgere altri gruppi e quanti vorranno aderire all’iniziativa.
Si è deciso altresì di cooptare in questo progetto tutte le librerie italiane disponibili invitando i librai a esporre la rosa dei cinque candidati e a chiedere ai propri clienti di
votare il libro vincitore.
I billyni man mano comunicheranno i voti.
Da quel momento gli amministratori di Billy creeranno un EVENTO nel quale daranno due settimane di tempo per procurarsi il testo più votato.
Sono molti coloro che hanno risposto all’appello. È ufficiale la collaborazione con “Lìberos”, che vanta oltre 8 mila iscritti (Lìberos è stato fondato, tra gli altri, da
Michela Murgia);
“Ultima Pagina” di Linda Rando;
“Modus Vivendi” di Palermo, la libreria che per prima ha risposto all’appello.
Per maggiori dettagli, chi fosse interessato può chiedere l’adesione al gruppo (di cui per inciso fanno parte lettori, autori, editori) o contattare gli amministratori del
gruppo.
“Tu potresti dire che io sono un sognatore, ma non sono l’unico”, cantava John Lennon. A me sognare piace”.

Per maggiori info vai alla pagina Facebook del gruppo


index

Noi ve ne abbiamo parlato.

Ora sta a voi decidere di supportarla e partecipare all’iniziativa, entrando a far parte della “critical book mass” per salvare la buona letteratura!

Articolo a cura di

Loriana Lucciarini

scrittrice & mEEtaler