Seleziona una pagina

Cosa Sono:

Le Olimpiadi Letterarie uniscono disciplina sportiva e creatività letteraria in un mix di gare scrittevoli a partecipazione libera e gratuita.

Sono dedicate a chi ama scrivere e mettersi alla prova e competere con sportività. Non c’è presentazione più efficace del “Regolamento” presente nel profilo Olimpiadi Letterarie

 – In una versione elegante (Link) con grafica e presentazione delle community collaboratrici

 – In una versione leggera, solo testo (Link) con indice e tabella riassuntiva delle date

 

 

Partecipare è semplice

Partenza 1 luglio su Meetale: in calendario 16 gare più il Decathlon Letterario.

Novità della V edizione è l’interazione con quattro community letterarie presso le quali verranno ospitate tappe in trasferta.:

Per ogni trasferta agli atleti della penna si chiederà di viaggiare, compiendo una sorta di tour esplorativo tra forum, per conoscerli e confrontarsi. Iscrivendosi si scoprono i vantaggi della collaborazione, riteniamo che dalle interazioni nascano sempre arricchimenti reciproci.

Anche l’organizzazione interna delle Olimpiadi si è adeguata al principio ispiratore di collaborazione inserendo nel team olimpico nuovi elementi come responsabili di settore. Questo rende possibile sostenere l’andamento in parallelo dei giochi.

I PREMI

Per le gare più importanti si è pensato di offrire servizi utili all’esordiente, realizzati su misura da professionisti. Più tanti premi libreschi o correlati alla lettura, nel regolamento si spiega cosa andrà ai vincitori delle diverse gare, tra:

  • Editing professionale
  • Copertina professionale
  • Buoni libro da spendere presso gli editori che affiancano l’iniziativa.
  • Libri cartacei ed e-book (di piccoli editori e autori self published)
  • Segnalibri personalizzati in metallo o cartoncino

PROGRAMMA GARE

Le competizioni, diverse per difficoltà e tipo, saranno proposte quasi in simultanea; i concorrenti potranno scegliere quelle che riterranno più adatte. Fanno eccezione le trasferte, per le quali non c’è sovrapposizione e che si svolgeranno in sequenza durante il mese di luglio. 

Regolamento Completo:

Versione WEBVersione Mobile

LINK UTILI

Pagina Facebook di Olimpiadi per news & aggiornamenti https://www.facebook.com/olimpiadiletterarie/

Profilo Olimpiadi Letterarie su mEEtale per seguire le gare http://www.meetale.com/meet/OlimpiadiLetterarie

[email protected]

Mail squadra olimpiadi:

Eudes [email protected] , Viola [email protected], Wy [email protected]

Gare su Meetale

 

UN RACCONTO IN TRE TWEET
1 luglio
– Divertisamente nato come approccio soft alle Olimpiadi letterarie e per dar modo di partecipare a chi vorrebbe esserci ma non ha il tempo di starci dietro.
– Per partecipare basterà un raccontino da 420 battute, e si potranno usare tutti gli slang, abbreviazioni e le emoticon tipiche degli sms.
– In premio: un oro, un argento, un bronzo.
–  Vincono i tre più votati.
–  Può votare qualunque iscritto a mEEtale. Per etica, chi ha più nickname su mEEtale sarebbe il caso votasse una sola volta, ma non essendo una cosa che possiamo controllare, vale il principio un voto per ogni nick.
–  Si pubblicherà su un thread aperto appositamente sul Cafè di mEEtale. Ogni utente può pubblicare un solo racconto. I raccontini dovrebbero essere inediti, anche perché son giusto tre righe. (Avrete mica bisogno di copiare tre righe?)
–  Qualora non lo fossero, e dovessimo accorgercene, i plagi verrebbero squalificati.

 

STAFFETTA LETTERARIA CON INTRUSO

Dal 12 luglio (iscrizioni dal 6 luglio)

Questo contest è un po’ diverso da quelli organizzati finora, quindi niente generi, temi o scontri diretti. L’idea prende parzialmente spunto dai giochi di società.
Si tratta di scrivere un racconto in coppia con un altro concorrente: il primo partecipante scriverà metà racconto e il secondo l’altra metà.
I racconti completi saranno poi pubblicati tutti insieme in forma anonima. Si fanno punti sia attraverso i voti assegnati ai racconti da una giuria esterna, sia indovinando chi siano gli autori dei racconti.
Per vincere bisogna quindi essere bravi non solo a scrivere, ma anche a scoprire chi siano gli altri autori.
A seconda del numero di concorrenti, parteciperanno al gioco anche uno o due intrusi, ovvero due persone che non sono concorrenti veri e non guadagnano punti: servono solo a confondere le acque e a mantenere i concorrenti in numero pari.

1. Ogni mezzo racconto dovrà essere lungo da un minimo 3 a un massimo 5 cartelle (minimo 5.400, massimo 9000 battute spazi inclusi); il gioco si svolge in due manche perciò ogni partecipante si ritroverà a scrivere da un minimo di sei a un massimo di dieci cartelle.

1.1 Non è previsto un margine di tolleranza, ma potrebbero essere accettati, a discrezione del coordinatore, racconti che si discostino per pochi caratteri dai limiti fissati.

Il gioco sarà seguito in ogni fase da un coordinatore a cui i concorrenti faranno riferimento per le richieste di informazioni, l’invio degli elaborati e quant’altro.
In questa edizione la coordinatrice sarà wyjkz31
Casella e-mail per informazioni [email protected]

La composizione della giuria, formata da lettori attenti, sarà resa nota prima dell’inizio del gioco.
PRIMA MANCHE
Fase 1
1.2 Ognuno dei concorrenti sceglierà un luogo, una data e un evento. Ad esempio:
Parigi, 14 luglio 1789
New York, 11 settembre 2001
Berlino, 9 luglio 2006

1.3 Il coordinatore formerà le coppie per la prima manche e sorteggerà una delle location scelte dai concorrenti.
I concorrenti appartenenti al gruppo che inizia la gara dovranno scrivere la prima parte del racconto che potrà essere incompleto o terminare con un vero e proprio cliffhanger.

1.4 Tema e genere sono liberi, ma deve esserci una relazione anche indiretta col luogo, la data e l’evento prescelti.
Tempo per la consegna: 6 giorni + 1 giorno di tolleranza
Chi consegna entro 5 giorni guadagna 1 punto; chi consegna il sesto giorno ha un punto di penalità; chi non consegna entro 7 giorni è squalificato.

Fase 2
2.1 Il coordinatore gira la prima parte del racconto al secondo concorrente della coppia. Tutti gli invii saranno fatti simultaneamente.
Il secondo concorrente dovrà completare il racconto, uniformando il più possibile il proprio stile a quello del testo ricevuto, tenuto conto del fatto che coerenza fra le due parti e omogeneità dello stile narrativo è uno dei parametri di valutazione della giuria.
Poiché il gioco si svolge in anonimo e qualsiasi tipo di editing deve avere l’approvazione dell’autore, il secondo concorrente non potrà apportare nessuna modifica al testo ricevuto.
Tempo per la consegna della seconda parte: 6 giorni + 1 giorno di tolleranza dall’invio della prima parte del racconto.
Chi consegna entro 5 giorni guadagna 1 punto; chi consegna il settimo giorno ha un punto di penalità; chi non consegna entro 7 giorni è squalificato.
Fase 3
3.1 Il coordinatore pubblicherà simultaneamente tutti i racconti in forma anonima e i concorrenti dovranno indovinare gli autori.
• per ogni autore azzeccato si fanno 2 punti
• per ogni accoppiata azzeccata si fanno 6 punti
• chi indovina l’eventuale l’intruso guadagna 6 punti
• se, oltre a indovinare l’intruso, si azzecca anche l’accoppiata, si guadagnano 10 punti
Esempio:
Alberto partecipa al gioco e ha scritto la seconda parte di uno dei racconti pubblicati in forma anonima dal coordinatore.
Alberto indovina che la prima parte del racconto da lui completato è stata scritta da Giorgia: guadagna 2 punti.
Dichiara che il racconto intitolato “La casa in collina” è stato scritto da Alice e Lorenzo, ma in realtà è stato scritto da Alice e Matteo; quindi Alberto guadagno altri 2 punti per aver riconosciuto la mano di Alice.
Qualora avesse riconosciuto l’accoppiata esatta (Alice e Matteo) avrebbe fatto 6 punti (2 per aver riconosciuto Alice, 2 per aver riconosciuto Matteo, 2 punti bonus per aver azzeccato l’accoppiata).
La durata di questa fase varierà in base al numero di partecipanti.
• fino a 10 partecipanti: 3 giorni
• fino a 16 partecipanti: 4 giorni
• oltre sedici partecipanti: ci penseremo…
Chi non invierà le ipotesi di accoppiamento racconto/autori entro la scadenza, sarà escluso da questa fase di gioco.
3.2 Entro la stessa scadenza indicata al punto 3.1, i concorrenti avranno la facoltà di segnalare al coordinatore eventuali incongruenze storiche e di ambientazione dei racconti degli avversari, nonché il mancato o parziale rispetto della relazione con il luogo, la data e l’evento prescelti.
Uno dei giudici o il coordinatore deciderà se le segnalazioni meritino l’assegnazione di penalità:
 a seconda della gravità 1 o 2 punti per ogni segnalazione considerata valida.

Fase 4
Si svolge contemporaneamente alla fase tre.
Il coordinatore trasmette i racconti anonimi ai giudici che assegnano un punteggio sui seguenti aspetti:
• gradimento della storia: da 1 a 10 punti
• correttezza grammaticale e sintattica: da 1 a 6 punti
• coerenza fra le due parti e omogeneità dello stile narrativo: da 1 a 8 punti
• Il punteggio ottenuto sarà attribuito a ciascun componente della coppia.
Nella Seconda manche viene invertito l’ordine dei partecipanti (chi ha scritto per primo completerà il racconto di un altro e viceversa) e si ripetono le stesse fasi della prima. La composizione delle coppie pertanto potrebbe cambiare o rimanere identica a seconda del sorteggio.
Al termine del gioco saranno svelati gli autori dei racconti e resa nota la classifica finale.
Il punteggio di ogni manche sarà ricalcolato in una scala da 1 a 20 all’interno della quale:
• la valutazione dei giudici avrà un peso del 60%;
• la somma algebrica dei punti e delle penalità delle altre fasi di gioco avrà un peso del 40%.

Nota finale.
Ci potrebbero essere dei rallentamenti nel corso delle due manche dovuti al ritiro o all’esclusione di uno o più concorrenti. Per quanto possibile si cercherà di sostituirli con gli intrusi ma potrebbe accadere che un racconto resti incompleto. In quest’ultimo caso sarà data facoltà all’autore “superstite” di completare tutto il racconto e alla voce “coerenza fra le due parti e omogeneità dello stile narrativo” sarà assegnato il valore di 4 punti.

 

FOTOSTORY
Dal 20 luglio
1. È una gara in cui si premiano fantasia e resistenza: oltre alla qualità conta anche la quantità. Infatti non c’è limite al numero di brani per ogni autore.
2. Si creano storie a partire da una serie di immagini, senza limiti di lunghezza o vincoli di genere letterario. L’unico obbligo è di inserire almeno due immagini in ogni storia.
3. I concorrenti possono utilizzare quante immagini vogliono, anche tutte.
4. Gli organizzatori hanno assegnato un punteggio segreto a ogni immagine perciò il loro valore è variabile tra 1 e 5
5. L’inserimento di ogni immagine viene valutato con un punteggio duplice e accanto al valore già assegnato si aggiunge un secondo punteggio relativo all’efficacia di utilizzo (bonus immagine).
a. Per fare un esempio consideriamo un’illustrazione raffigurante una sirena che guarda attraverso un oblò e che ha un valore 5. Un concorrente X sfrutta l’immagine inserendo nella propria storia una sirena a tipo cartone animato, si limita a nominarla: è senz’altro una soluzione plausibile ma poco originale. Il concorrente Y invece usa la sirena raccontando di una creatura cresciuta dal protagonista in un acquario. Quindi la prima soluzione di X porta a 5+1 = 6 punti mentre la seconda comporta un punteggio extra più alto 5+5= 10. Stesso valore ma bonus differente.
Il bonus potrà essere anche omesso per quegli inserimenti giudicati forzati o incongrui. Risulterà più vantaggioso in termini di punteggio effettuare un inserimento singolo ma ben studiato piuttosto che inserimenti numerosi ma poco pensati.
6. I racconti saranno affidati anche a una giuria esterna che li classificherà, in base ai propri gusti, dal migliore al peggiore assegnando dei voti.
7. Dopo queste valutazioni si avrà una classifica parziale ottenuta sommando valori e bonus relativi alle immagini utilizzate e una ricavata in base ai voti dei singoli racconti.
8. Tutti i punteggi si sommano. Se un concorrente scrive otto racconti, farà punti con tutti e otto. Più racconti si scrivono, più aumentano le possibilità di vittoria. Il modo più furbo per fare punti è quello di scrivere più di una storia. Quindi per partecipare basta un racconto, ma, se uno vuole o ha tempo, ne può scrivere all’infinito.
9. Si stilerà una classifica finale sommando i voti dei racconti, i punteggi di valore e i bonus immagine e si otterrà una graduatoria. (totale = voto + bonus+ punteggio).
10. Vincono le medaglie:
a. Premio migliore storia: i tre racconti con i punteggi più alti
b. Premio migliore autore: i tre concorrenti che, sommando i punti ricevuti da tutti i racconti con cui hanno partecipato al contest, avranno ottenuto i punteggi più alti
11. Tempi di consegna: dalla presentazione delle immagini, si avrà circa un mese a disposizione per scrivere.

 

VOCE LETTERARIA
Dal 29 luglio
Contest ispirato al programma televisivo The Voice of Italy.
Un sovrintendente (stavolta vi tocca Violaliena) presiederà al regolare svolgimento del gioco.
Ci saranno tre capisquadra scelti dall’organizzazione delle OL, che si troveranno a competere come rivali.
La gara si articola in tre fasi: al buio, di selezione e di votazione finale.
Fase1: i concorrenti si iscriveranno alla gara inviando contestualmente via mail un brano a tema libero compreso tra le 2 e le 6 cartelle (3600-10800 caratteri).
Alla mail [email protected] dovranno pervenire i brani come allegati in formato editabile e, nel testo della mail, anche il titolo e nominativo o nickname del concorrente. La mail dovrà avere intestazione VOCE LETTERARIA. Il sovraintendente farà pervenire i racconti ai capisquadra in forma anonima. Questi a turno, sceglieranno gli autori che vogliono inserire nella propria squadra, cercando di intuire le potenzialità degli autori dei racconti anonimi letti.

Fase 2:. Assemblate le squadre i nomi degli autori verranno svelati. Ognuno dei caposquadra sceglierà un tema da far elaborare agli autori che ha selezionato. Dopo valutazione deciderà quale sia il racconto migliore e lo manderà alla sfida finale.
Fase 3: Nella finale saranno gli utenti a votare con modalità indicata dall’organizzazione.
Oro a chi vince la finale, argento agli altri finalisti, bronzo a tutti i membri del team a cui apparteneva il vincitore.

 

 POESIA
Dal 31 luglio
1. Si daranno due temi: il concorrente dovrà svilupparli entrambi: uno in haiku, l’altro a versi liberi.
2. Il miglior haiku guadagnerà 6 punti, il secondo 5, il terzo 4 e così via.
La miglior poesia a versi liberi farà 7 punti, la seconda 6 e così via.
Dalla settima posizione nella classifica dell’haiku e dall’ottava della poesia i concorrenti non guadagneranno punti.
3. Il concorrente che scegliesse di scrivere, anziché una poesia in versi liberi, in sonetto, e questo fosse formalmente corretto, avrebbe diritto a un bonus di tre punti, oltre il punteggio ricevuto.
4. Vinceranno un oro, un argento e un bronzo i concorrenti che avranno fatto più punti sommando entrambe le manche.
5. I punteggi verranno dati dal coordinatore in base alla valutazione dei giudici preposti.

 

 DRABBLE in 100 PAROLE
Dal 4 agosto (data da confermare per esigenze di giuria)
Ogni autore può partecipare con un massimo di due drabble.
I testi dovranno essere di 100 parole esatte, non una di più e non una di meno. Il titolo è escluso dal conteggio. Le parole apostrofate contano per due.
Viene assegnato un tema. Si tratta sempre di una coppia di termini legati da una relazione di contrasto e transizione come bianco e nero o come yin yang o un pugnale fatto da una parte da lama, dall’altra dal manico. La drabble verterà su qualcosa di “complementare e opposto”, insomma cose contrastanti ma funzionali a formare altro.
Si potrà spaziare in ogni genere: noir, fantasy, horror, romance, fiction, etc.
Siate fantasiosi!
Saranno tuttavia vietati testi che contengono contenuti illegali, osceni, volgari, diffamatori, pedopornografici, razzisti o discriminatori.
Il testo dovrà essere inviato [email protected] dovrà essere sotto forma di allegato e contenere nel corpo della mail il titolo e il nick o il nome con cui l’autore viene identificato su mEEtale.
Una giuria valuterà i brani pervenuti in forma anonima e formulerà una graduatoria per l’assegnazione delle medaglie d’oro, argento e bronzo.

 

 

 

RECENSIONI
Dal 5 al 12 agosto. Presentazione lista il 7 luglio.
Le Olimpiadi Letterarie nascono con fini essenzialmente ludici e solo in seconda istanza con lo scopo di avvicinare autori dilettanti, community di scrittura e piccoli editori a conoscersi e leggersi reciprocamente.
Per favorire tale opportunità, si è pensato di dedicare uno dei contest alle recensioni.

 

1. Si potrà partecipare anche con recensioni già edite, purché riguardanti pubblicazioni sul portale mEEtale oppure quelle dei nove piccoli editori indicati in questo regolamento.
2. Le case editrici sono, in rigoroso ordine alfabetico: 66thand2nd, Arpeggio Libero, Camelozampa, Gainsworth Publishing, Il Ciliegio Laura Capone Editore, Nativi Digitali Edizioni, Officineeditoriali, Triskell,
3. A partire dal 7 luglio verrà fornita una selezione delle opere presenti su mEEtale recensibili ai fini del contest. Salvo rare eccezioni e raccolte multiautori, si privilegeranno le opere di una certa lunghezza e, possibilmente, qualità.
4. Nel tentativo di dare spazio a quanti più autori possibili, per la maggior parte di essi verrà indicata una sola opera, ovvero quella che a nostro avviso è la pubblicazione più rappresentativa, tra quelle leggibili gratuitamente nel portale mEEtale.
5. L’autore dell’opera inserita nella nostra selezione ha una settimana di tempo per suggerire di sostituire la nostra scelta con un altro titolo.
6. La recensione potrà anche essere fortemente critica nei confronti dell’opera recensita. Fermo restando che sarebbe auspicabile le critiche si rivolgessero ai contenuti e le debolezze dell’opera e non si trasformassero in offese nei confronti dell’autore.
7. Si potrà partecipare con una sola recensione.
8. La giuria sarà composta da blogger e amministratori di siti/forum/blog letterari. Tra essi, uno rappresenterà il nostro giurato ufficiale, gli altri saranno volontari che a vario titolo si occupino di letteratura sul web e che vogliano partecipare alla votazione delle recensioni migliori.
9. Non più di uno per sito, nel caso due amministratori dello stesso sito letterario si offrano per la giuria, verrà preso in considerazione solo il voto del primo.

 

TAUTOGRAMMA
Dal 9 agosto (data da confermare)
Si sceglie una lettera dell’alfabeto e un argomento.
Bisognerà cimentarsi a costruire qualcosa di sensato, con parole che abbiano tutte come iniziali la stessa lettera.
Questo è un mio tentativo, tanto per fare un esempio:
Tautogramma in Q.
Argomento: presenta te stesso.
Quatto quatto, quoto questo quadro: quarantenne qualunquista, quieto, quadrato, quintessenza quotidianità, quaquaraqua quasi qualificato, questiona qualunque quisquilia – quantomai quagliando qualche quiz, qualcosa, quantomeno qualcuna! – querulando quotidianamente quattro quattrini. Qualvolta quarta qualche quaderno (quandanche questuando qualsivoglia qualità). Quoziente quantificato: quindici quark.

 

Per partecipare a questo gioco non c’è obbligo di iscrizione in nessun sito, per partecipare basterà inviare il proprio tautogramma a [email protected]
Tutti i tautogrammi verranno pubblicati sul Cafè di mEEtale e quindi fatti valutare da uno o più giudici per l’assegnazione delle medaglie d’oro, argento e bronzo.

 

 

boEnigmi
Dall’8 agosto
Nel profilo Olimpiadi Letterarie su mEEtale verrà pubblicato un PDF contente l’incipit, finale e le boe enigmatiche.
Il gioco consiste nel costruire una storia sfruttando gli elementi obbligati e la fantasia.
Si parte dall’incipit uguale per tutti e si chiude con il finale ugualmente prefissato e identico per tutti.
Non ci sono limiti di genere o lunghezza.
Bisogna inserire nella storia una serie di vincoli, le “boe”, presentate in forma enigmatica (rebus e/o anagrammi).
Le “boe” sono raggruppate per tipologie in serie di indizi enigmatici. La suddivisione è utile per la costruzione della storia:
• CHI protagonisti e personaggi secondari
• DOVE luoghi, scenari e ambientazione
• PERCHÉ/COME motivi e situazioni
• COSA (oggetti)

 

Ogni enigma/boa presenta una sigla alfanumerica che l’identifica.
Per ogni categoria sopraindicata ci sarà obbligo di inserire almeno due boe.
Ogni boa inserita fornirà un punteggio, che non sarà identico per tutte. Alcuni elementi forniranno punti bonus.
I risultati degli enigmi (boe) vanno inseriti nella storia come si preferisce, non occorrerà nominarli allo stesso modo, parola per parola. Per esempio se la boa è “persona con cognome buffo” nella storia può esserci un Sig Fattapposta o Pigliapoco.

Per facilitare le operazioni di controllo inserire nel testo parentesi quadre […] con la sigla corrispondente alla boa rappresentata.
In caso di omissione della parentesi la boa non sarà conteggiata.
I testi vanno inviati a [email protected]
Poiché le abilità di solutori enigmistici possono sopravanzare la fantasia letteraria, si potranno inviare alla stessa mail anche le soluzioni degli altri enigmi non utilizzati per costruire la storia.

Più enigmi si risolvono e più aumenterà la possibilità di scelta tra varie boe proposte.

La giuria assegnerà i punteggi tenendo conto di molti parametri:
• punti sfinge: per gli enigmi risolti
• punti boe: per le boe inserite nella storia, comprese boe speciali con bonus. É preferibile non nominarle solamente, ma usarle per costruire la storia.
• punti alieni: coesione a incipit e finale preesistenti, efficacia dell’utilizzo dei vincoli narrativi presentati da questi. É consentito editare il testo per adattarlo alla propria storia, con piccole modifiche e/o arricchimenti. Ma attenzione al senso perché involontariamente si potrebbe eliminare uno dei fattori che conferiscono punteggio (es un oggetto citato)
• Punti valore per la storia costruita: alcuni giudici apprezzano la capacità di infilare elementi disparati nella storia, altri invece premiano più la capacità di strutturare un racconto coerente e scorrevole nonostante l’obbligo delle boe.

I punti si sommano e saranno assegnati oro, argento e bronzo ai primi tre.

 

INTERPRETAZIONI PARALLELE… ISPIRANDOSI A UNA CANZONE
Dal 18 agosto
Partendo dal testo della canzone assegnata, la stessa per tutti i concorrenti, bisognerà trasformarne il significato fornendo un’interpretazione nuova del testo.
Non si dovrà raccontare la storia narrata nella canzone, ma occorrerà assumere una prospettiva differente e cambiare il testo in base a questa.
Sarà premiata la capacità di variare la chiave di lettura, ossia inventiva e flessibilità nell’operare interpretazioni parallele. Una valida visione alternativa sarà più importante rispetto alla capacità di mantenere riferimenti stretti al testo originale.
Si potrà scrivere in prosa o versi, con piena libertà riguardo al genere narrativo e nessun limite di lunghezza.
Il testo va pubblicato nel proprio profilo su mEEtale con tag:
#OL16_canzone
Nell’apposito thread del Cafè di mEEtale va segnato il link al brano

 

SEQUENZA ALFABETICA
14 agosto
Questo gioco si svolge nel Cafè di mEEtale dove viene aperto apposito thread.
Viene assegnata una stringa alfabetica contenente tutte le ventuno lettere in ordine casuale.
Bisogna comporre un racconto utilizzando solo parole con quelle precise iniziali in sequenza.
La stringa può essere riutilizzata tutte le volte che si desidera.
Vince il racconto che, pur rispettando la sequenza, riuscirà ad apparire “vagamente” sensato, anche se surreale.
È più un divertissement che altro, e infatti in gioco c’è solo un oro, per incoraggiare qualcuno a cimentarsi.
Ci saranno 6 ore per cimentarsi nella prova. I tempi di gioco saranno indicati nel thread. Anche modalità e tempi di voto verranno comunicati estemporaneamente.
Il thread sarà anche aperto ai commenti.

 

DECATHLON LETTERARIO
Da settembre
Al gioco potranno accedere solo i primi sedici concorrenti della graduatoria finale.
Nel caso in cui un avente diritto si ritiri, potrà essere sostituito da un altro nominativo scelto a discrezione dell’organizzazione.
I partecipanti, divisi in gironi da quattro come in un Mondiale di calcio, si sfideranno a colpi di racconti brevi.
Solo che i “campi” non saranno stadi ma “generi” letterari, come, ad esempio, la fantascienza e l’erotico.
Chi arriva in finale si ritroverà a scrivere in circa un mese 7 racconti, della lunghezza variabile dalle due alle cinque cartelle, quindi per un totale massimo di 9.000 caratteri ognuno.

Regolamento
1. Il gioco prevede 16 concorrenti che si sfidano a colpi di racconti brevi. I concorrenti saranno divisi in quattro gironi. I primi due classificati di ogni girone affronteranno i quarti di finali. I quattro vincitori si affronteranno in semifinale e il risultato decreterà lo svolgimento della finale.
2. I racconti saranno valutati da una giuria composta da 4 persone. A queste si aggiungerà un coordinatore con il compito di controllare il corretto svolgimento del gioco. Qualora necessario per esigenze sopravvenute, come per esempio l’impossibilità di reperire uno dei giurati entro i termini previsti per la valutazione, il coordinatore lo sostituirà.
3. Nella fase iniziale, ad ogni girone che chiameremo A, B, C e D saranno abbinati quattro generi letterari, che costituiranno i “campi” sui quali i concorrenti si daranno battaglia. Ogni girone sarà valutato da due componenti della giuria.
4. I generi letterari di ogni girone saranno completamente diversi da quelli degli altri gironi. Così come lo saranno anche quelli di quarti, semifinali e finali.
5. La costituzione dei gironi, sia per quanto riguarda i concorrenti, sia per i generi, avverrà tramite sorteggio.
6. Se, per qualsiasi motivo, il concorrente che ha passato il primo turno rinuncia a proseguire, prenderà il suo posto il terzo qualificato del girone. Se anche questi dovesse rinunciare, il posto andrà al terzo qualificato degli altri gironi con il punteggio più alto.
7. I generi sui quali i concorrenti si sfideranno sono:
a) Erotico
b) Giallo
c) Racconto distopico
d) Racconto in forma di intervista
e) Monologo
f) Chick-lit
g) Fiaba
h) Poesia
i) Biografia
j) Horror
k) Fan-fiction
l) Fantascienza
m) Urban fantasy
n) Lettera d’amore
o) Satira
p) Noir
q) Steam-punk
r) Ucronico
s) Black comedy
t) Articolo giornalistico
u) Thriller
v) Racconto storico
w) Racconto epistolare
x) western
y) metaracconto
z) sceneggiatura per fumetti

8. La lunghezza dei racconti dovrà essere compresa fra le due e le cinque cartelle (ovvero non meno di 3600 e non più di 9000 battute, spazi compresi). Fa eccezione la poesia, che sarà libera ma non potrà superare i 60 versi. Gli sceneggiatori dovranno ricordarsi che, benché abbiano a disposizione – salvo ammonizioni – 9000 battute per la descrizione dell’opera, la sua realizzazione non potrà superare le tre tavole.
9. Qualora i concorrenti sforino il limite di caratteri sarà il coordinatore a stabilire se si possa chiudere un occhio (al esempio nel caso il racconto superi il limite indicato solo di poco) o si sia andati oltre, nel qual caso il concorrente potrebbe meritarsi l’ammonizione o l’espulsione.
10. L’ammonizione comporta per l’autore una riduzione del limite dei caratteri disponibili. Un autore ammonito, nel racconto successivo non avrà più a disposizione un massimo di 9000 battute ma avrà due cartelle in meno quindi 5400 caratteri a disposizione. E non potrà sforare neanche per un solo carattere.
11. L’espulsione comporta l’annullamento del racconto ai fini della votazione.
12. Per ogni giornata di “campionato” verrà assegnato un tema. Il tema potrà essere un’ispirazione di qualunque tipo decisa dai giurati: una canzone, una parola, una musica, un quadro, una frase, un proverbio, una citazione, ecc.
Per ogni giornata e a ogni girone, verrà definito un tema differente.
I concorrenti hanno cinque giorni di tempo dall’assegnazione del tema per pubblicare il proprio racconto. Non sono previste proroghe.
Esempio:
Alberto, Barbara, Claudia, Dino, Enrico, Fabrizio, Giulia ed Helen partecipano al gioco.
Il sorteggio ha decretato questa composizione del gruppo A;
Concorrenti: Alberto- Barbara- Chiara -Dino
Si sfidano su: Chicklit – Horror – Fantascienza – Poesia
Vorrà dire che Alberto, Barbara, Claudia e Dino dovranno scrivere 3 racconti (uno per ogni genere richiesto) più una poesia ciascuno. Ma per ognuno di questi generi i giurati affiancheranno un tema, che verrà comunicato solo il giorno prima della sfida.
Mettiamo che il giorno della prima sfida sia il 1 Settembre.
La prima sfida verte sulla chicklit. I giurati comunicano il giorno prima della sfida quale tema vogliono affiancargli.
Mettiamo che il tema prescelto sia “cucina”. Ognuno dei quattro ragazzi avrà cinque giorni di tempo per pubblicare il proprio racconto, del genere richiesto (chicklit) e che sia in qualche modo collegato al tema indicato (la cucina)
Nella seconda giornata dovranno affrontare l’horror. Mettiamo che il tema prescelto sia “Metamorfosi”. I concorrenti dovranno scrivere un horror ispirato a tale parola. Per motivi di chiarezza, per fare gli esempi, si è preferito scegliere come temi semplici parole, ma i temi potranno essere della natura più disparata (il quadro della Gioconda, una musica di Bob Dylan, un murales, una foto…tutto quello che potrebbe venire in mente alla giuria).

13. Due giurati si occupano dei punteggi del gruppo A, altri 2 del B e così via. Ogni giurato decreta un punteggio da 4 a 1 per ogni racconto: 4 a quello che riterrà il migliore, 3 al secondo classificato, 2 al terzo e uno solo al racconto che gli sembrerà più debole. Quindi ogni concorrente potrebbe prendere da un massimo di 32 a un minimo di 8 punti.
14. Il coordinatore controllerà che tutto avvenga secondo le regole e che i concorrenti si attengano al genere, al tema e alla lunghezza richiesti. In caso contrario potrebbe squalificare il racconto o “ammonire” il concorrente (l’ammonizione, come già detto, comporta la riduzione dei caratteri a disposizione per scrivere il racconto successivo). L’espulsione comporta invece l’impossibilità di prendere un qualsiasi punteggio al racconto “fuori dalle regole”.
Mettiamo che, dopo le quattro giornate di gare, si crei una situazione del genere:
Classifica Punti: Barbara 28 – Dino 20 – Alberto 18 – Claudia 16
Barbara e Dino accederebbero ai quarti.

15. Il vincente del gruppo A si scontra in nei quarti con il secondo classificato del gruppo D e viceversa. Il vincente del gruppo C col secondo del gruppo B e viceversa.
16. In caso di punteggio a pari merito nel girone ci sarà uno spareggio a tema libero.
17. Il genere letterario dello spareggio, che non potrà appartenere a nessuno di quelli che i concorrenti hanno già provato nel girone, invece verrà decretato dal coordinatore.
18. Nei quarti di finale c’è lo scontro diretto. Votano i quattro giudici e, per evitare pari merito, anche il coordinatore. Ogni giudice, decide quale racconto gli è piaciuto di più. Il voto di un giudice vale un punto. La gara quindi potrebbe terminare 5-0 (quando tutti concordano su quale sia il racconto migliore), 3-2, o 4-1. Lo stesso per le semifinali. I vincitori passano alla finale, dove i concorrenti superstiti si sfideranno con le stesse modalità.
19. Ai primi tre classificati andranno un oro, un argento e un bronzo. Un altro oro andrà a colui che avrà scritto il racconto più votato dagli stessi concorrenti come il più bello delle eliminatorie. Potranno essere votati tutti i racconti dei concorrenti anche quelli meno aderenti a tema e generi proposti.
20. Al vincitore di questo torneo andrà un editing professionale di 200 cartelle di 2000 battute.
21. I giurati hanno 24 ore per proporre il tema. Dopodiché il diritto passerà al giurato che lo affianca nel girone. Se entrambi si rendessero irreperibili la proposta sarà fatta dal supervisore.
22. Qualunque giurato che, per qualunque motivo, si ritrovasse nell’impossibilità di partecipare all’assegnazione dei punteggi, verrà sostituito dal coordinatore o da qualcun altro a cui il supervisore avrà affidato l’incarico.
23. Qualora ci siano problemi nel pubblicare i propri racconti sul sito entro le date indicate (perché lo staff è in vacanza, per manutenzione o per qualsiasi altro motivo) lo si può inviare a: [email protected]
Se arriva ad almeno una delle due sopracitate caselle e-mail prima della scadenza, il racconto resta in gara anche se viene pubblicato in un momento successivo. Altrimenti no.

 

STORIA ILLUSTRATA
15 settembre
I partecipanti dovranno scrivere una storia per ragazzi, della lunghezza di una sola cartella (di 2000 caratteri spazi compresi), partendo da due illustrazioni date.
Le illustrazioni saranno realizzate da Chiara Bertelli e saranno le stesse per tutti i partecipanti.
Ci saranno almeno 4 giorni di tempo per realizzare la storia.
Il file va pubblicato nel proprio profilo su mEEtale.
Verranno date indicazioni su eventuali tag da apporre.
Sarà l’autore delle illustrazioni a decidere, in assoluta libertà, a chi assegnare le medaglie.

 

Trasferte

MI – OL: VERSIONE OLIMPICA DEL MEZZOGIORNO D’INCHIOSTRO
Domenica 3 Luglio, dalle ore 12 alle 24
Si partecipa scrivendo un racconto autoconclusivo a tema imposto, di lunghezza massima 8000 caratteri (spazi inclusi). Saranno proposti due possibili temi (o prompt).
Inizio della competizione le ore 12 del 3 Luglio.
I partecipanti avranno 12 ore di tempo per scrivere e postare il loro racconto, quindi entro e non oltre le ore 24 dello stesso giorno.
Per pubblicare sarà necessario, come da regolamento dell’Officina del WD, commentare un altro lavoro (ovvero o un racconto o una poesia nell’area Officina) di un altro utente del forum, non necessariamente partecipante al contest;
ATTENZIONE: non viene richiesto necessariamente un commento dettagliato, ma qualcosa di più significativo del classico ‘mi piace’. (Si può già preparare il commento in anticipo in modo da averlo pronto da postare e linkare quando occorrerà per pubblicare il brano per il MI, oppure postarlo in seguito tra i commenti)

 

Per pubblicare il racconto, bisogna aprire una discussione (o post) in questa area del forum.

spiegazione1

Nel testo dovranno essere inserite le seguenti informazioni:

spiegazione2

Titolo: titolo del racconto preceduto dalla sigla [MOL16] In testa al post dovranno essere inseriti inoltre
il Nome del Tema scelto (fra i due forniti) e
il link al commento eseguito; se gli autori lo preferiscono, è possibile inserire il link anche in seguito e non per forza durante la pubblicazione del racconto. In quest’ultimo caso, gli utenti avranno comunque tempo fino alle 24 del giorno 3 Luglio e potranno aggiungerlo come commento al racconto.
Giunti al termine di questa prima fase, ovvero allo scoccare delle ore 24, un team di amministratori del forum si occuperà di controllare tutti i racconti partecipanti e di verificare il rispetto delle condizioni di partecipazione; il mancato rispetto di una delle suddette condizioni potrebbe comportare una penalità o anche l’esclusione del racconto stesso.

A seguito di questa valutazione, lo staff pubblicherà l’elenco dei racconti ammessi e da quel momento fino alle ore 24 del giorno Domenica 10 Luglio, tutti i partecipanti ammessi dovranno esprimere 3 preferenze fra i racconti partecipanti.
Al termine di questa fase, lo staff raccoglierà l’elenco delle preferenze, proclamando la classifica dei più votati e quindi la rosa dei vincitori.

ATTENZIONE: la mancata espressione delle 3 preferenze da parte di un partecipante, comporterebbe la sua esclusione dal contest.

Per ulteriori informazioni sulle OL2016, su tutte le tappe dell’evento e sulle community ospitanti, date un’occhiata alla discussione generale: Olimpiadi Letterarie 2016 (discussione qui http://www.writersdream.org/forum/forums/topic/30453-olimpiadi-letterarie-2016/ ) e. comunicazioni ufficiali sulla pagina face book Olimpiadi Letterarie
L’off-topic di questo contest http://www.writersdream.org/forum/forums/topic/30444-mezzogiorno-dinchiostro-n84-speciale-ol2016-off-topic/ . Mentre il topic di gara è destinato alle domande e ai link, l’off topic consente discussioni aperte e libere tra utenti e con lo staff.

L’off-topic di questo contest verrà aperto dopo la chiusura del MI83 del 19 Giugno. Mentre il topic di gara è destinato alle domande e ai link, l’off topic consente discussioni aperte e libere tra utenti e con lo staff.

 

MEENI STORY
Dall’8 luglio
Per partecipare occorre l’iscrizione al gruppo Facebook USE ossia Unione Scrittori Emergenti, di seguito per brevità chiamato USE.
È ammesso un solo racconto per ogni partecipante.
Il genere è libero.
Il tema, deciso dallo staff di USE, sarà comunicato alle ore 12.00 del giorno d’inizio, l’8 luglio 2016. I racconti dovranno essere consegnati entro e non oltre le 12,00 di venerdì 22 luglio 2016.

 

Il limite di battute è di 2016, spazi compresi.
Solo consegnando il racconto entro le prime 48 ore si otterrà un bonus che consente il raddoppio dei caratteri disponibili portandoli a 4032.
Trascorso il periodo bonus i racconti dovranno restare entro le 2016 battute

Il termine di validità del bonus è di 48 ore e sarà chiaramente indicato all’apertura del gioco (dalle 12,00 dell’8 luglio alle 12,00 di domenica 10 luglio 2016).

I racconti dovranno essere postati nel gruppo USE, in formato PDF.

Dovranno essere muniti di apposita tag identificativa #meenistory

Faranno fede la data e l’ora del post, che non dovrà essere modificato pena esclusione, e non quella dell’approvazione da parte degli amministratori del gruppo.
Una volta postato il proprio racconto, a pena di nullità entro il termine di scadenza della prova, l’autore dovrà postare il titolo del racconto nei commenti dell’apposita discussione aperta nel gruppo USE in un post che sarà fissato in alto nel gruppo stesso. Faranno fede la data e l’ora del commento, che non dovrà essere modificato per non essere esclusi.

MODALITÀ DI VOTO
Il voto sarà espresso in modo palese.
Hanno diritto al voto tutti i membri iscritti a USE (Unione Scrittori Emergenti) compresi gli autori partecipanti alla prova.
I votanti avranno a disposizione 9 gettoni e saranno obbligati a spenderli tutti per votare i propri 3 racconti preferiti.
Argomentare le scelte in un paio di righe è sempre cosa gradita, tuttavia rimane facoltativo.
I votanti non potranno spendere i gettoni in parti uguali.
Esempio di voto errato: 3 – 3 – 3, oppure: 4 – 4 – 1.
Esempio di voto esatto: 5 – 3 – 1 e cosi via.
Ogni autore è tutelato dal “diritto di non voto”, quindi potrà rifiutarsi di votare se lo ritiene opportuno.
I primi tre classificati si aggiudicano le medaglie.
In caso di ex aequo, prevarrà il voto degli amministratori del gruppo USE.

 

DONNE VS UOMINI
Da 17 luglio, iscrizioni a partire dall’11 luglio
1) È un gioco a squadre che vede contrapposti 11 uomini e 11 donne. Ci si prenota nell’apposito thread aperto su Ultima Pagina per partecipare. Farà fede data e ora di iscrizione. I primi 11 concorrenti costituiranno la squadra titolare, mentre tutti gli eventuali altri faranno parte della panchina, necessaria per eventuali rimpiazzi o sostituzioni. Ogni squadra elegge poi un capitano secondo criteri che ritiene opportuni: sorteggio, votazione meriti letterari o altro.
2) Ogni partecipante dovrà scrivere un solo racconto (che potrebbero diventare due in caso di spareggio). Il limite di battute è 4500 spazi compresi.
3) I generi sono sorteggiati tra i seguenti: articolo giornalistico, biografia, black comedy, chick-lit, erotico, fan fiction, fantascienza, fiaba, giallo, horror, lettera d’amore, meta racconto, monologo, noir, racconto distopico, racconto epistolare, racconto in forma d’intervista, racconto storico, satira, steam-punk, thriller, ucronico, urban fantasy, western.
4) Il tema è invece costituito da una parola singola.
5) Tema e genere sono abbinati per sorteggio a ogni coppia di sfidanti, fino ad avere 11 sfide in contemporanea. I racconti dovranno avere uno sfondo ironico indipendentemente dal genere estratto (se è thriller allora sarà thriller ironico) ed esser in grado, se non di far ridere, almeno sorridere.
6) Dall’assegnazione di tema e genere, ogni squadra ha 48 ore di tempo per effettuare fino a 4 sostituzioni: può scambiare tra loro due concorrenti in sfida o sostituire uno in gara con uno in panchina.
7) Finito il tempo per le sostituzioni, il tempo di elaborazione è di 5 giorni. Entro tale termine il concorrente dovrà pubblicare il proprio racconto nel thread aperto per la sfida.
8) L’editor/giudice valuta i racconti e decreta il vincitore di ogni sfida e assegna il punto alla squadra. Si tratta di un contest di gruppo, non individuale. Vincerà la squadra che otterrà più punti.
9) In caso di parità delle due squadre, magari dovuta a mancate consegne o ritiro di qualche iscritto, si ricorre a uno spareggio. I capitani sceglieranno un concorrente della squadra da mandare allo spareggio, su nuovo genere e parola.

 

Alla fine del contest i maschietti eleggeranno il miglior racconto delle donzelle e le donzelle il miglior racconto dei maschietti nella
VOTAZIONE MIGLIOR RACCONTO SQUADRA SFIDANTE
• Ogni partecipante dispone di sei gettoni che è libero di spendere come meglio crede: tutti e sei per il racconto di un solo avversario, o uno per sei racconti degli avversari, e naturalmente tutte le altre possibilità che stanno tra i due estremi. Termine ultimo: 48 ore dalla proclamazione della squadra vincitrice.
• Per il medagliere, ottengono un oro tutti i concorrenti della squadra vincitrice e un argento i concorrenti con il racconto più votato dagli avversari.

 

100 x 100
Dal 22 luglio
SPS ossia Scrittori per sempre presenta 100 x 100
Un gioco breve, ma che vi coinvolgerà totalmente per 100 lunghissime ore.
Trattasi di inviare un racconto non mini, ma minerrimo: solo 100 parole (sul web è possibile anche reperire le parole più lunghe esistenti nel vocabolario di Italiano – tipo precipitissimevolmente o psiconeuroendocrinoimmunologia o Hippopotomonstrosesquipedaliofobia… per intenderci…), pari a circa 8 righe
Il tema è libero e saranno presi in considerazione solo mini racconti che contino non più di 100 parole. È ammesso uno sforamento massimo di 10 parole, oltre il quale scatterà l’eliminazione fisica dell’autore.
Non sono ovviamente ammessi haiku o poesie.
Perché vogliamo prestare attenzione ai minimerrimi? Perché quello della sintesi è un dono da valorizzare, secondo noi. Non si tratta di scrivere solo cento parole, che di per se può sembrar facile. Si tratta di scrivere cento parole che lascino il segno, che regalino un’emozione, un pugno nello stomaco, un graffio nella mente del malcapitato che si troverà a leggerci.
REGOLAMENTO
Cento parole, non cento battute. Pressappoco come la parte in corsivo qui sopra. Parole unite dall’apostrofo verranno separate e considerate singolarmente
Potrete inviare i racconti a partire dalle ore 08.00 di venerdì 22 luglio 2016 e fino alle ore 12.00 di martedì 26, per un lasso di tempo pari esattamente a 100 ore
Dalle ore 20.00 sempre di martedì 26 fino alle ore 24.00 di sabato 30 luglio (esattamente 100 ore) ogni partecipante dovrà commentare tutti i racconti presenti in gara, pena l’eliminazione.
La votazione dovrà pervenire all’apposito confessionale sempre nel suddetto termine (le ore 24.00 di sabato 30 luglio).
Possono ovviamente commentare e votare tutti gli iscritti al forum, sempre secondo i tempi dettati.
I racconti saranno postati dall’admin in forma rigorosamente anonima dalle ore 12.00 alle 20.00 di Martedì 26.
Dovranno essere votati 4 racconti, non uno di più e non uno di menoIl vincitore sarà designato in base ai voti espressi dalla giuria popolare, sempre con il metodo del punteggio: 4 punti al racconto preferito, 3 al secondo, 2 al terzo e 1 al quarto.

 

DETTAGLI
1. “100 X 100” è gratuito e sul sito SPS il gioco spesso è abbinato a un concorso a cadenza (ir)regolare. L’ultima edizione ha portato alla creazione della raccolta linkata qui
2. Può partecipare chiunque, italiano o straniero a patto che i testi siano in italiano. Possono partecipare anche i minorenni, con il consenso scritto dei genitori.
3. I racconti devono avere un massimo di 100 parole, con uno sforamento tollerato di non oltre 10 parole.
4. Le opere devono essere inedite e di proprietà dei rispettivi autori partecipanti
5. Per partecipare è richiesta l’iscrizione gratuita al portale Scrittori Per Sempre, tramite il pannello in alto sulla pagina principale. L’iscrizione sarà considerata valida dopo la presentazione dell’utente nell’apposito forum che è qui http://scrittoripersempre.forumfree.it/?f=10381737 
6. I racconti, fino a un massimo di 2 per autore, saranno a tema libero, regolamentati secondo le condizioni dei punti 9 e 10.
7. I testi dovranno essere inviati in formato Word (.doc), OpenOffice (.odt) o PDF dalle ore 08.00 di venerdì 22 luglio 2016 fino alle ore 12.00 di martedì 26 luglio 2016, all’indirizzo e- mail: [email protected]
8. Nell’oggetto della mail devono essere indicati il nome del gioco “100X100” e il nick del partecipante in uso nel portale.
9. In allegato, su un file a parte, sono richiesti i dati del partecipante: nome, cognome, indirizzo, dati necessari per l’eventuale premiazione e, per chi lo desidera, una breve storia di sé. Tali dati verranno trattati nel rispetto della legge sulla privacy e non saranno in nessun caso ceduti a terzi.
10. Ogni partecipante si assume, al momento dell’inoltro, la responsabilità della paternità dell’opera. Il sito non si assume nessuna responsabilità in caso di violazione del presente regolamento. L’amministrazione di Scrittori Per Sempre (SPS) potrà, a proprio insindacabile giudizio, cestinare opere che promuovano l’odio, il razzismo, la pornografia o qualunque violazione della legge. I lavori verranno pubblicati, in forma anonima, sull’apposito forum che verrà aperto sul sito.
11. Tutti i partecipanti concedono a SPS l’uso delle opere per le varie iniziative che potrebbero succedersi, senza avere nulla a pretendere. Sono fatti salvi i diritti d’autore
12. Tutti i partecipanti dovranno, pena l’esclusione, commentare tutti i racconti in gara, o perlomeno la maggior parte con una critica costruttiva o un elogio motivato. Nessuna forma di insulto ai racconti o agli autori sarà tollerata. Lo scopo di questo forum è quello di promuovere lo scambio culturale con il massimo rispetto verso gli altri. Chi dovesse ignorare questo punto, verrà richiamato dai moderatori e può, a discrezione dell’amministratore, essere bannato dal sito.
13. Nessun autore deve rivelare la propria identità direttamente o indirettamente, pena l’esclusione del racconto da quelli in gara. Alla scadenza del concorso, gli autori verranno rivelati. Se lo desiderano, gli autori potranno commentare il proprio racconto con una critica fine a se stessa, sulla base dei commenti degli altri. Tale commento non è obbligatorio.
14. Non potranno invece, pena l’esclusione, commentare la propria opera per incensarla, approfittando dell’anonimato per difenderla dai commenti degli altri, per quanto possano essere critici
15. Solo in caso di offese o di scorrettezze palesi, si può chiedere l’intervento dell’amministratore o dei moderatori, famosi per la loro ipersensibilità in queste circostanze. E’ vietato, pena l’esclusione dei racconti interessati, utilizzare un altro utente con il quale si è amici per rispondere alle critiche mosse al proprio racconto e viceversa. E’ il racconto che deve essere commentato, non i commenti allo stesso, che possono essere condivisi o meno e diventare oggetto di discussione, ma non devono essere contestati a oltranza da nessuno, a meno di gravi offese e scorrettezze per le quali ci sono i moderatori
16. Alla fine, e solo allora, l’autore di un racconto potrà rispondere a ogni critica mossa da chiunque sia.
17. L’invio del racconto e la partecipazione implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

 

Pubblica il tuo racconto

Condividilo con i tuoi amici

Vinci la tua avventura

IN COLLABORAZIONE CON LE COMMUNITY LETTERARIE

Scrittori Per Sempre

Forum letterario e associazione culturale, artefice di numerosi concorsi e iniziative. All’attivo antologie e raccolte spesso realizzate per beneficenza. Ha un laboratorio produttivo e scambio di commenti.

Per l’OL 2016 propone un gioco collaudato 100 x 100, una drabble veloce. Dall’edizione 2014 hanno tratto e pubblicato una raccolta.

Visita il sito

Unione Scrittori Emergenti

Gruppo Facebook che affronta problematiche legate alle prime esperienze di pubblicazione. Gestisce informazioni e promozione grazie a un articolato regolamento e a un team instancabile.

Ospiterà una versione facebook delle mEEnistory, racconti brevi a tema.

scopri

Writer’s Dream

Maggior sito italiano di scrittura, guida per chi si avventura nel mondo letterario. Collaboriamo con l’Officina che dopo il cambio di gestione, è l’area che mantiene la tradizione del crescere e sperimentare tramite commenti reciproci.

Realizzeremo una versione olimpica del Mezzogiorno d’Inchiostro, gioco in cui si hanno 12 ore per scrivere a tema, spesso con limiti aggiuntivi.

inizia il tuo viaggio

Ultima Pagina

Si propone come punto di convergenza tra gli scrittori, gli operatori del settore editoriale e i lettori. Pone al centro dell’attenzione soprattutto i libri, giovandosi dell’aiuto di consulenti ed esperti per indirizzare e informare l’utenza.

Con UP realizzeremo una versione del gioco Uomini vs Donne, rivisitazione brillante dell’eterna battaglia tra i sessi in campo letterario.

entra e scopri