Profilo utente

Lorenzo Fain

Badge

Dice di se'

Da quando son vivo aspetto d'essere qualcosa, e cerco. Più si direbbe che muovo le sabbie del destino. Soffio su reperti che senza dubbio mi sono appartenuti. E ora? Proseguo scavalcando argini con curiosità da bambino e, a volte, gioco. Quando mi perdo mi sento leggero: " finalmente!" esclamo, ma subito ritorno. Testa bassa e avanti mentre si accavallano pensieri che catturo sempre, con fiduciosi appostamenti. Trovano casa e anch'io trovo un poco più me stesso. Sempre quello ma un po' più bello. Qualità tra l'altro che ricerco sempre: in una parola, in un viso, in un profumo. Amo cucinare ma non farei mai il cuoco; amo il legno, le sue vene robuste; amo nutrirmi dagli gli occhi e dal naso; amo le vette e il ribollire della laguna. Il vento sulla vela mi ubriaca di sogni, origliare i pettegolezzi degli uccelli all'alba mi intriga. Mi nutre fare l'amore. Il senso lo ritrovo rubando brandelli di vita altrui che poi ricucio con il filo che porto addosso e incollo come facevo da bambino seduto ai piedi di mia nonna: concentrato su un foglio di carta, con la colla di farina nella tazza e un punta di lingua stretta tra i denti.

Lorenzo Fain - Scrittore

Testi popolari
49
3
464
2
46
2
44
2
437
0
41
1
Ultime pubblicazioni
Racconti Brevi
Racconti Brevi
Racconti Brevi
Racconti Brevi
Racconti Brevi
Racconti Brevi
Racconti Brevi
Racconti Brevi