Contumaci ed ostinati
Ferdinando Mercogliano

Il 7 luglio del 1647, Masaniello divenne il capo di una rivolta che sconvolse la città di Napoli per dieci giorni consecutivi. Dopo la sua uccisione, la rivolta continuò e si estese alle province e alle campagne. Appena si diffusero le notizie sui moti della Capitale, buona parte della popolazione del Vallo di Lauro si sollevò, depose le autorità locali e partecipò attivamente alla varie fasi della rivolta. Centinaia di uomini in armi si recarono a Napoli per combattere sotto le insegne del

145 pagine

saggistica

Alcune opere dell'autore

Sete di ecpirosi

saggistica

875   3   4

Laurinienses

saggistica

769   2   0