Humus
Costanza Faoro

La storia di Anna e della sua famiglia viene raccontata attraverso i ricordi, nello scorrere di una giornata di novembre a Padova.
La storia contiene dei colpi di scena anche se la trama è ordinata seguendo un filo logico che lascia uscire sentimenti e riflessioni.
Humus vuole essere una metafora sul continuo divenire dell’esistenza: sostanza organica morta si trasforma in terriccio che apporta nutrimento per una nuova vita.
Vita e morte si alternano nel racconto non soltanto nelle storie dei protagonisti ma anche come cornice di un quadro entro il quale è dipinto il linguaggio della natura.

39 pagine

racconti_brevi