IL DESTINO DI UNO, LA SVENTURA DELL?ALTRO
George Debilatis

Il mio solito bar, la mia solita mescita, Gabriele, Stefano, le due bariste contrapposte. Ma il mondo prende una tangente particolare: entra in una dimensione parallela e allucinata. Crea DOPPELGANGER e riflussi di coscienza, annodati al subconscio o al magia (A vostra preferenza). Io fuggo. A casa ritrovo me stesso e mi innamoro; senza possibilitĂ  di fuga o di redenzione. Sopravviene, improvvisa, la catastrofe.

2 pagine

paranormale

Alcune opere dell'autore

NON ANDARTENE MAI

romantico

234   0   0

L'UOMO FORTE

racconti_brevi

137   2   0

Ho perso gli occhiali nello spazio

paranormale

183   1   0

RICORDAVI LE STAGIONI

poesia

106   0   0

IN VISITA DI CORTESIA, E RAPPRESENTANZA

thriller_giallo

174   0   0