LUNA A MEZZOGIORNO
George Debilatis

Una notte di abituali bagordi, una strada ampia e poi viuzze sempre più affilate e incomprensibili, un rumore secco, un negozio svaligiato: ladri in fuga e gendarmi in arrivo. Ma l'evidenza scavalca e brutalizza la logica: coloro che detengono la chiave della serenità civile si trasformano in dispotica autorità e violenta repressione. Il tempo si muove nella direzione opposta a quella conosciuta o data per evidente. Il gambero procede strabico nel silenzio della brutalità senza più orologi.

1 pagina

fantascienza

Alcune opere dell'autore

AVRAI IL NOME DI UN CIELO

poesia

116   0   0

LOSTRANO CASO DEL FIGLIO CON DUE PADRI

thriller_giallo

107   1   0

L'UOMO FORTE

racconti_brevi

143   2   0

In leggerissima pendenza

racconti_brevi

173   0   0

Avrai il volto di un temporale

poesia

71   1   0

#poesia #temporale #tramonto