Any written work you want to SHARE with the World, mEEtale You've Found the right showcase for DO .
Pubblica gratis e se vuoi vendere la tua opera decidi tu il prezzo e mEEtale non trattiene alcuna commissione.
Comincia subito

mEEtale is a land that is in the air, suspended in mid-air by an invisible thread , made of love for words . On that land , a sunny beach , in a sea of emotions , where you meet those who are hopelessly shipwrecked .

Nicky Persico
Baldini & Castoldi

login

Explore and read

 
 
 

In un prossimo futuro dove il mondo non ha più problemi, Mia è una bambina felice. Ma se l'umanità ha pagato un prezzo spaventoso per cancellare la miseria dal mondo, anche Mia dovrà pagare un prezzo crudele per la sua felicità. Un prezzo che nessun bambino pagherebbe, se lo conoscesse prima.

quello che i bambini non sanno
luca prati
mini stories
933
 

Si è curiosi soltanto nella misura in cui si è istruiti. Jean-Jacques Rousseau (Emilio o Dell'educazione) 1762 Immagine di copertina rielaborazione di Luzzati

Rime baciate senza baci e sciolte senza lacci
Giusy Del Vento
poetry
1095
 

Raccolta di scritti satirici quotidiani dell'anno 2010. Troverete il terremoto dell'Aquila, gli scandali della Protezione Civile, il Rubygate, la cacciata di Fini e tanto altro... 1600 battute, 340 pagine. Introduzione di Alberto Leproni.

Fondi 2010
La Pausa Caffè
theater and screenplay
606
 

Racconto breve che ho scritto seguendo i suggerimenti dei lettori su TheIncipit(http://www.theincipit.com/) Un incidente, una seconda possibilità per costruire una famiglia, una carriera, la felicità. E se il passato rivendicasse il suo diritto ad esistere?

Lie
Giulia Menegatti
crime noir
800
 

Questa raccolta rappresenta una serie di domande proposte all’interno di una discussione aperta nel gruppo Linkedin “Il Mercato Italiano del Lavoro” (IMIL), e sottoposte ad un gruppo di professionisti che hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro voglia di essere utili a tutti. Obiettivo di questo documento è fornire qualche utile informazione ai candidati per affrontare con qualche arma in più il sofferto rapporto con la controparte, sempre più considerata elemento di confli

I candidati domandano, i selezionatori rispondono
Marcello Granatelli
non fiction
873
 

Quando leggiamo un libro di poesie, lo facciamo per nutrire cuore e spirito; per sentire a volte, nell'eco di un'altra voce, anche un po’ la nostra. Questo spinge anche a scriverlo.

Come Gocce d'Acqua
Giusy Del Vento
poetry
933
 

Filippo, Canosa e la Principessa è il primo romanzo di narrativa scritto per e intorno alla città , con uno sguardo particolare rivolto ai giovani lettori e non solo. Di lettura scorrevole e avvincente , una cartolina della storia e dei monumenti di Canosa che però lancia un messaggio universale. E’il racconto di un viaggio. Nel quale il lettore può facilmente immedesimarsi. Un viaggio al Sud imposto, obbligato. Un viaggio che però si rivelerà avvincente, in ogni senso

Filippo , Canosa e la Principessa
Giusy Del Vento
i don\'t know
926
 

Billie è nato per servire. Lord Pritch è dello stesso parere, ma l'amore non conosce sesso, razza e neppure umanità. L'amore ci sceglie a prescindere da ciò che siamo.

Automatismo Meccanico
Daniela Barisone
i don\'t know
681
 

Fuori concorso, Decatlon letterario genere lettera d'amore. Liberamente ispirata ad una commedia di Eduardo De Filippo: Sabato Domenica e Lunedì Copertina immagine dal Web

Lettera
Giusy Del Vento
mini stories
745
 

Mi sveglio con il sole , osservo e cammino . In silenzio descrivo quello che gli occhi vedono. Luoghi veri, esistenti, quando ho bisogno di pace e chiudere tante porte chiassose.

La mia primavera
Annika Sardinia
poetry
130
 

C'è un luogo in Sardegna, avvolto dalla magia : Dune infinite di sabbia, cervi,gabbiani, serenità. Chilometri e chilometri di silenzio e una pace infinita oggi, inferno per molti ieri.. Infatti prima di arrivarci si percorrono le vie delle vecchie miniere che ha visto sudori,fatiche e lacrime di molti padri e nonni e fratelli.

Cercando i colori a Piscinas
Annika Sardinia
poetry
95
 

Autoritratto (Tarsila do Amaral)

Renée R. Atto IX - La voce
Antonio Lentini
poetry
108

comments

 0
 0
Matt Thomas
Brava, sincera sopratutto
 1
 1
Matt Thomas
ti incoraggio! tanto entusiasmo merita ammirazione, Great!
Matt
 1
 1
cri sgobio
bello
 1
 1
Cesare Cinaschi
Ti ringrazio veramente tanto, sei anche tu una brava scrittrice (o comunque tu voglia definirti). Da quando ti seguo, non mi perdo un tuo racconto
 2
 2
Guga
Grazie tante, per adesso mi godo i complimenti, prima o poi arriveranno pure i commenti di chi non la pensa come te😉. Qualsiasi consiglio e' comunque ben accetto! Buona serata e grazie ancora.
 1
 1
Clhes
Che bella...
Complimenti come sempre Mattia!
🍀🌸
 1
 1
riccia
lo adoro
 1
 1
Gilbert
nice story. pensative.
 0
 0
cristian
Leggere il tuo lavoro mi ha piacevolmente sincronizzato. Queste righe, simile alla pagina di un diario, sono i pensieri che ci accomunano in questo periodo. Le tue parole, rappresentano i pensieri di tutti: di una vicina; di un amico; della signora che incroci al supermercato. Scritto bene, ma al termine della lettura è stato come se mancasse qualcosa. In fine ho deciso di leggere, quasi istintivamente, un altro dei tuoi lavori e allora ho capito. Brava. In attesa di condividere altri granelli di sabbia, lascio il mio "mi piace".
 1
 1
GG
Molto bello
 4
 4
Guga
Adoro i "quadri" come quello che hai rappresentato. Non accade nulla e accade tutto, una frazione di tempo fermo inquadrato dall'occhio di una videocamera interiore che noi folli "pittori con le parole"possediamo. E' un gran bel lavoro!
 1
 1
riccia
sdraghino ???Che nome è?????
 1
 1
Ale09
Complimenti bravissima!👏👏
 2
 2
Ale09
Davvero complimenti!
 1
 1
Silvia Marcarini
Ciao, grazie per il tuo commento; mi fa piacere che ti sia piaciuta.
 1
 1
Guga
So di cosa stai parlando ma il fatto che tu ne stia parlando e scrivendo e' immensamente importante, continua a farlo, c'e' luce infondo al tunnel...un abbraccio, brava
 4
 4
cristian
Ottimo lavoro introspettivo. Utilizzi le parole appieno e lasci che il lettore le assapori con avidità e naturalezza, quasi come fosse una scorpacciata di frutta fresca... Rigenerante e non pesante nello stomaco. Un tema forte che rammenta con garbata compostezza la ricerca della propria identità. Complimenti.
 1
 1
Guga
Credo che su meetale vivano tanti Daniel che conoscono la sua stessa identica paura...un bel racconto, l direi che l'esercizio ha meritato un bel voto!
 2
 2
Clhes
Grazie mille Carlotta🌸💚🌸
 1
 1
Guga
Molto bello, ho avuto un problema nella lettura, nel formato utilizzato i trattini che significavano "a capo"sono sparsi un po' ovunque e interrompono la fluidita'. Solo una stupidaggine formale, e' un gran bel racconto
 1
 1
Guga
Non tutto nel quadro mi e' stato chiaro ma l'ho trovato molto incisivo, molto forte. Brava
 0
 0
stefania lusetti
Complimenti! Sei veramente brava
 0
 0
Guga
Ma le sessantacinque paia d'occhi che hanno letto prima di me, esattamente, cosa non hanno capito? E' stato bello leggerlo, proprio un gran lavoro.Complimenti
 5
 5
stefania lusetti
Grazie mille, ChiaraLuna. Soprattutto per il consiglio.
 3
 3
lorenzo filippo
grazie a entrambi! É stato uno dei miei primi scritti ed é un po' vecchio, ma vi sono molto legato :)
 0
 0
stefania lusetti
Troppo simpatica. Complimenti!
 3
 3
Auro09
ora è il 2020 e nn riesco ancora a trovare il capitolo secondo. è uscito?
 2
 2
lorenzo filippo
Ciao Cesare. Il tuo racconto è stato coinvolgente e mi ha trainato fino alla fine senza che potessi impedirlo, quasi come fosse un thriller / noir. Non era però un thriller, ma uno sfogo, questo è il punto. Se uno sfogo ti trascina con questa intensità, significa che è stato scritto di pancia, in maniera quasi viscerale e, a mio avviso, per questo si tratta di un gran bel racconto. La parte che mi ha colpito di più è stata quella in cui parli della "competitività", poi ripresa a più livelli. Non vorrei dire banalità New Age o da guru spirituale ma, credimi, ti capisco quando dici queste cose. Mi sembrava quasi di sentire me stesso (non solo alla tua età, comunque non tanto distante dalla mia, ma anche tutt'oggi). Se c'è una cosa che ho imparato, caro mio, è che il coraggio non appartiene necessariamente a chi si getta spavaldamente nella mischia. Il coraggio, talvolta e, paradossalmente, appartiene a chi si defila, perché con la mischia (inteso come aggregato di gente cinica, violenta, arrivista, competitiva) non ha proprio nulla da spartire. In un mondo dove il machismo fa la parte da leone, avere il "coraggio" di prendere le distanze è un atto nobile, tutt'altro che da inetti (come mi pare tu ti sia definito). Il mio discorso non ha un "ma" o un "però". Non penso tutto questo "nonostante" tu non abbia parlato di nulla. Penso tutto questo "proprio perché" non hai parlato di nulla. Che poi, tra le altre cose, uno sfogo non è mai "nulla". Penso si sia trattato appunto di uno sfogo, senza pretese ed apparentemente "afinalistico". Dico "apparentemente" perché, in maniera più o meno celata, un fine c'è sempre. Magari avevi semplicemente bisogno di "condividere" queste tue vulcaniche riflessioni, e non ci trovo nulla di male, onestamente. Ti faccio un grande in bocca al lupo!
 6
 6
mi fal
Bellissima, complimenti.
 4
 4
mi fal
Molto bella! è proprio così: se quel giorno arriverà, ci sembrerà di rinascere dalle ceneri.
 2
 2
Guga
Grazie ma qui nessuno e' stato battuto, se ti e' piaciuto abbiamo vinto entrambi. Mi piace pensare che si puo' fare di piu' e meglio, continuando a leggere, continuando a scrivere...
 0
 0
Guga
E' un'idea interessante, anche se la parte del dialogo Mike-Matteo poteva essere più curata. Non avere mai fretta di finire, prendi tempo, rileggi, lima, c'è sempre una parola migliore o un modo più appropriato per arrivare ad un concetto, oppure no, non c'è, ma per saperlo devi insistere. Da un certo punto ho avuto la sensazione che stessi correndo verso la fine mentre all'inizio c'era la giusta tensione. Comunque è una bella storia, bravo.
 1
 1
Guga
👌bello
Meetale Contest
Choose the literary contest in line with your profile and test yourself, or create one on your own

Contest
ONE MORE BRIC
Per non dimenticare, perche' ne resti memoria

This month
Join